Il Gnocco Fritto dell’Osteria

Lo gnocco fritto è un vero fast food alla modenese. Ma qual è la sua storia?
Lo gnocco è uno dei motivi per cui dobbiamo ringraziare i Longobardi: più di 1300 anni fa, durante la loro dominazione in Italia, tramandarono la loro ricetta agli emiliani.
Per tutto questo tempo, lo gnocco fritto è stato il protagonista delle colazioni contadine, invernali, quando con l’uccisione del maiale si aveva a disposizione l’ingrediente chiave per la frittura: lo strutto.
Dalla metà del secolo scorso, lo gnocco fritto viene consumato in ogni momento della giornata ed è molto versatile: dolce, con marmellate e Nutella, oppure salato, abbinato a verdure, salumi e formaggi molli.
Vieni a provare la cucina emiliana nel cuore dell’Umbria!

All’osteria Emiliana,il gnocco è sempre presente per accompagnare i salumi formaggi e pinzimonio. Assieme alle tigelle accompagnano il Piatto Unico Emilia Love, che oltre ai salumi formaggi e verdure c’è il coccio di carne alla cacciatora.